MMAS-Automotive-Aftermarket-Autofficine-Affrontare-il-Mercato

Autofficine: Affrontare i Cambiamenti del Mercato

I Cambiamenti nel Mondo Autofficine

Tra i cambiamenti più importanti nelle autofficine citati nell’agenda di Autopromotec 2019, ricorrono di frequente sia temi tecnici che gestionali.

Per i primi ricordiamo in via non esaustiva l’elettrificazione delle auto, i sistemi ibridi/elettrici, il digital automotive, la guida autonoma, le nuove leggi sui dispositivi di sicurezza auto, i black box sempre più complessi e con nuove funzionalità, e quant’altro.

Le auto assomiglieranno sempre meno alle vetture che siamo abituati a guidare (e a riparare).

Sui temi gestionali vale la pena citare l’affermarsi del noleggio a breve/lungo termine, l’emergere di un nuovo tipo di cliente (che necessita di servizi codificati e documentati, programmati), con impatti su procedure e attrezzature.

MMAS-Automotive-Aftermarket-Autofficine-Affrontare-il-Mercato

Inoltre, ricordiamo la compravendita dell’usato, lo sviluppo del business locale, il digital marketing e altri.

Fra le evoluzioni nel mondo #Autofficine ricorrono sia temi tecnici che gestionali: diffusione della mobilità ibrida, comparsa di nuovi target e nuovi bisogni come il noleggio a lungo termine #MMASAutomotiveAftermarket #B2B Condividi il Tweet

C’è un Impatto Trasversale dei Cambiamenti nell’Automotive Aftermarket?

Tutti i player si stanno focalizzando su questi elementi di evoluzione del business autoriparativo, e la prima riflessione di base è:

che cosa implicano tutti questi aspetti in modo trasversale, sulle autofficine?

Le prime risposte sarebbero certamente un cambiamento di mentalità dell’autofficina, la capacità di accettare le novità, l’attitudine alle sfide e via dicendo. Ma, per focalizzarci su concetti concreti e sintetici, l’impatto si traduce sostanzialmente in due temi: formazione dell’autoriparatore e investimenti in officina.

Autofficine: Investimenti e Formazione del Personale

La necessità di formazione e aggiornamento degli autoriparatori non è certo una novità; la recente accelerazione condurrà molte figure professionali a passare da semplici meccanici a tecnici elettronici.

Questo interessa a tutte le aziende ma, ovviamente, in particolare più alle Insegne, Componentisti, Case, mentre gli investimenti in nuovi strumenti e attrezzature rilevano tendenzialmente più per i Costruttori di attrezzature automotive, le Case, le Insegne, ecc…

Inoltre, consideriamo non solo la formazione tecnica ma anche quella manageriale, procedurale, comportamentale.

La necessità di #formazione e aggiornamento degli autoriparatori è evidente: la recente accelerazione condurrà molte figure professionali a passare da semplici meccanici a tecnici elettronici. #eLearning #MMASAutofficine #Aftermarket #B2B Condividi il Tweet

Per questi argomenti non tecnici, è sempre più opportuno utilizzare strumenti di eLearning, cioè la formazione a distanza, che ottimizza tempi e costi per l’autoriparatore e il suo staff.

Come circolo virtuoso, essi dovranno essere in grado di interfacciarsi con strumenti digital di apprendimento (ovviamente la qualità del servizio di E-learning sarà cruciale: piattaforma mirata, expertise nell’erogazione, ottimizzazione processi).

Infine, sia formazione che investimenti presuppongono da parte dell’officina mentalità (ed età) di apertura al cambiamento, fiducia nel futuro del settore e del modello di business, struttura produttiva adeguata o adeguabile, base clienti fidelizzata o fidelizzabile, capacità di fare previsione sul local business e operare local marketing, conoscere le fonti finanziamento del proprio settore.

Identificare le Tipologie di Autofficine già Pronte ai Cambiamenti

Non è facile per le aziende del settore identificare, nell’ambito delle decine di migliaia di operatori del mondo riparativo, quali siano le officine più adatte a essere supportare e reclutate, e che comunque posseggano le premesse per la crescita.

Come individuare le #Autofficine pronte ai cambiamenti e alla crescita? Come avviare e costruire un rapporto? #MMAS #CensimentoAutofficine #Sales #B2B #CRM Condividi il Tweet

Dimensione della struttura, frammentazione del canale, disponibilità di dati di contatto, intermediazione della distribuzione, mancanza di CRM, rispetto della Privacy del GDPR 679/16 e molti altri elementi, rendono l’identificazione decisamente difficile.

Operativamente, in prima battuta vale l’azione empirica (ed è quanto succede nel nostro lavoro quotidiano con le aziende). Si propone un Pacchetto di prodotti, di Servizi, di collaborazione strutturata, in modo generalizzato; ci si affida al distributore o alla forza vendita; in breve, ci si fida di chi si auto-elegge come officina aderente, quindi motivata, e che sposa la proposta aziendale e il marchio.

Dalla Teoria alla Pratica con i Censimenti MMAS Automotive Aftermarket

Ma, come ogni matrimonio, occorre che i presupposti di crescita e costruzione del rapporto siano presenti non solo al momento del sì (esempio, accetto di entrare nella tua rete officine) ma anche negli elementi costitutivi dell’attività stessa:

  • la dimensione della struttura,
  • le attrezzature presenti (e quindi gli investimenti fatti),
  • le marche trattate,

e altri elementi specifici, a volte complessi o nascosti.

Questi elementi possono aiutare le aziende a identificare le best practice o almeno a clusterizzare il mondo riparativo, per identificare gruppi omogenei.

Un esempio di pratica diretta di questi concetti sono i Censimenti del Sistema MMAS, usati appunto per mappare le autofficine e il business, permettendo alle Aziende di scegliere i clienti finali su cui costruire il futuro e su cui investire (peraltro, scaricando la forza vendita da varie distrazioni).

Sistema MMAS: Rispondere agli Obiettivi di Marketing nell’Automotive Aftermarket

In generale, l’utilizzo di un Sistema che unisce capacità informativa (Database MMAS db), di geolocalizzazione, di Business Intelligence (MMAS bi models), è in grado di rispondere a molti degli obiettivi di marketing delle aziende automotive.

Un Sistema con queste caratteristiche permette di accedere concretamente e direttamente ad autofficine e autocarrozzerie preventivamente profilate, aggiornate, e con dati raccolti nel rispetto GDPR Privacy vigente.

A questo proposito, sottolineiamo che si tratta di un attività che presuppone non solo la raccolta consensi dopo la somministrazione dell’informativa, ma anche un grande mappatura preventiva dei dati trattati, dei rischi, delle responsabilità e delle procedure adottate nel loro trattamento.

Tornando alla nostra esperienza quotidiana con le aziende, i dati MMAS vengono talvolta integrati con dati interni, behavioural data, dati di geolocalizzazione, big data, costruendo un CRM mirato al canale automotive aftermarket.

I dati #MMAS sono integrati con dati Qualitativi, behavioural data, dati di geolocalizzazione, big data. #B2B #Sales #CRM #Automotive #Aftermarket. Condividi il Tweet

Tutto ciò è quanto occorre per identificare le singole autofficine (ma anche autocarrozzerie, autoricambisti, gommisti, officine trucks) pronte a recepire gli stimoli di business, formarsi al cambiamento, agire da imprenditori.


Articolo scritto da Alberto Aliverti, Senior Partner MeTMi.


Per Consulenze, applicazione dei database MMAS per il mercato Autofficine (Censimenti MMAS Automotive Aftermarket), servizi di Marketing, concretizzazione di strategie di GeoMarketing, Analisi e Business Intelligence, contattaci subito.

MMAS B2B Data Accelerator, abbiamo i Dati che possono aiutarti ad incrementare il tuo Business.👇